Lavori gravosi, sprint per la pensione anticipata

I lavoratori impegnati in attività faticose o che fanno turni di notte, e che maturano i requisiti per la pensione anticipata nel 2022, hanno tempo fino al 31 maggio per presentare la domanda. A sottolinearlo è l’Inps. Possono fare domanda i lavoratori impegnati nella cosiddetta linea catena o conducenti di veicoli adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo con 35 anni di contributi e un’età minima di 61 anni e sette mesi, fermo restando il raggiungimento di quota 97,6 tra età e contributi (quota 98,6 per gli autonomi).
I lavoratori occupati nelle notti, per un numero di giorni lavorativi pari o superiori a 78 all’anno, maturano la pensione anticipata con gli stessi requisiti. I lavoratori impegnati nelle notti per un numero di giorni lavorativi da 64 a 71 all’anno possono conseguire il trattamento pensionistico con 35 anni di contributi e, se lavoratori dipendenti, con un’età minima di 63 anni e sette mesi, fermo restando il raggiungimento di quota 99,6. Se lavoratori autonomi, devono avere 64 anni e sette mesi, fermo restando il raggiungimento di quota 100,6. Nel caso di turni notturni per un numero di giorni tra 72 a 77 all’anno, i requisiti sono 35 anni di contributi e 62 anni e sette mesi di età (quota 98,6, se dipendenti). Per i lavoratori autonomi, l’età minima è 63 anni e sette mesi (quota 99,6).
Ilaria Storti da Conquiste del Lavoro del 19 marzo 2021

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: