PROCEDURE PER RIMBORSO 730/2021 ISCRITTI FIM-CISL

HANNO DIRITO AL RIMBORSO sino ad un massimo di € 15.00 (dichiarazione singola o congiunta e in quota doppia se entrambi iscritti alla FIM-CISL di Bergamo) gli iscritti 2021 con tessera card attiva della FIM_CISL di Bergamo, con trattenuta in busta paga, con trattenuta presso la banca o direttamente al sindacato metalmeccanici della Fim-Cisl di Bergamo.

NON HANNO DIRITTO AL RIMBORSO coloro che aderiscono presso il CAF o INAS con tessera che prevede già una contribuzione ridotta!

La verifica dello stato attivo della tessera CARD è effettuabile con il programma iscritti e/o nella sede centrale della FIM_CISL di Bergamo.

Il rimborso viene riconosciuto esclusivamente con la presentazione dei seguenti documenti:

1 FATTURA ORIGINALE di pagamento del costo del servizio a carico dell’iscritto per la dichiarazione dei redditi 730/2021

2 TESSERA CARD 2021.

MODALITA’ – TEMPISTICHE PER IL RIMBORSO

Presentazione tramite DELEGATI R.S.U / OPERATORI dal 01 al 30 ottobre 2021

I delegati/operatori provvedono all’atto della richiesta a ritirare l’originale della fattura che verrà poi restituito timbrato con la dicitura “rimborsato” e l’indicazione dell’importo sino a 15 €. I delegati/operatori consegneranno la documentazione raccolta per rimborsi multipli con la compilazione dello specifico modulo riassuntivo agli operatori FIM o direttamente alla sede di BERGAMO.

All’atto del rimborso singolo l’iscritto firmerà 1 copia della fattura per ricevuta che verrà riconsegnata alla sede della Fim-Cisl di BERGAMO. In caso di rimborso multiplo il delegato/ operatore firmerà il modulo riassuntivo riportante i nominativi di tutti i richiedenti.

Presentazione presso le sedi CAF CISL dal 01 al 30 ottobre 2021

L’iscritto deve presentarsi con la tessera Card FIM-CISL 2021 e con l’originale della fattura rilasciata dal CAAF, che viene timbrata con dicitura rimborso Fim e con l’indicazione dell’importo rimborsato fino ad un massimo di € 15.00.

All’iscritto viene rilasciata l’originale della fattura firmata dallo stesso per ricevuta mentre il CAAF conserverà copia da consegnare alla FIM-CISL per documentare l’avvenuto rimborso che a tutti gli effetti sarà a carico della stessa FIM-CISL Bergamo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: