All’ABB mancato accordo: nessuna intesa per 30 esuberi

Mancato accordo con ABB.
La riunione di oggi, 13 ottobre 2021, in via telematica, è servita solo a certificare l’impossibilità di un accordo, nonostante i vari tentativi di intesa messi in atto dalle parti.
“Adesso – dice Giancarlo Carminati, di FIM CISL Bergamo -, l’azienda si riserverà di attivare i licenziamenti secondo le sue opportunità. I 30 esuberi saranno individuati in modo unilaterale, e noi saremo contattati di volta in volta dai lavoratori che saranno chiamati dall’azienda. Spiace che la rigidità dell’azienda possa causare tutti questi disagi ai lavoratori”

Stefano Contu
UFFICIO STAMPA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: